PRENOTAZIONE ON-LINE

Bol

Sole, ombra dei pini secolari, spiaggia Zlatni rat e il magico fascino delle calli dalmate che si intrecciano con il brulichio di un luogo di villeggiatura mondano e un rifugio dei surfisti
- trattasi di Bol.

Questo villaggio pittoresco che a suo tempo era un luogo di vigneti, pescatori e marinai, è rimasto tutt’oggi l’unico paese sulla costa meridionale dell’Isola di Brač (Brazza).

Il fascino delle spiagge di ghiaia bianca di Bol, in particolare della spiaggia Zlatni rat, attraggono con la propria vastità e bellezza.

La spiaggia Zlatni rat si protende nel mare quasi verticalmente e, a seconda dell’influsso dei venti, muta la propria forma e posizione come se fosse di oro colato. La sua eleganza e fascino hanno fatto della spiaggia l’emblema dell’isola e della Croazia litorale, portandola sulle copertine di pubblicazioni mondiali prestigiose.

Tra le bellezze rinomate del luogo ci sono il santuario e la struttura urbana di Bol.

Sulla penisola di Glavica, dalla parte orientale del paese, esiste un santuario già da più di un millennio. Il convento dei Domenicani insorto nel 1475 al suo interno ospita la chiesa della Madonna della Misericordia che custodisce preziose opere d’arte rinascimentale e barocca.

La struttura urbana di Bol è costituita da una villa lungo la diga, dalla chiesetta di San Antonio, dal palazzo in stile rinascimentale-barocco, dalla parrocchia barocca e dall’antica fortezza Kaštil.

Rinomata è la galleria d’arte Branko Dešković situata nel palazzo in stile rinascimentale-barocco che custodisce importanti opere dell’arte moderna croata.

Bol è l’unico paese sulla parte meridionale dell’isola, e vanta numerose spiagge di ghiaia bianca.

A Bol consigliamo di visitare il seguente:

Galleria d’Arte Branislav Dešković

Fondata nel 1963, la galleria d’arte è situata in un bel palazzo in stile rinascimentale-barocco. L’esposizione comprende più di 400 opere di una cinquantina di autori legati al litorale, quali Ignjat Job che dipingeva numerosi paesaggi e composizioni dalle quali traspira l’influsso benefico del paesaggio e degli abitanti dell’isola di Brač (Brazza), del calore del sole, del mare azzurro e delle chiome verdi degli ulivi...

Museo del convento dei Domenicani

Fondato negli anni 60 del 19° secolo, questo museo di Bol conserva degli oggetti preziosi collezionati da secoli quali numerosi documenti, libri sacri, opere d’arte, oggetti cerimoniali, materiale d’archivio (lettere, atti di donazione, contratti notarili, annunci papali relativi al convento di Bol) e scritture di scrittori dell’Isola di Brač (Brazza). Sono particolarmente rinomati i quadri della Madonna col Bambino e santi, opere di uno dei più famosi pittori italiani rinascimentali, del veneziano Jacopo Tintoretto.

La spiaggia di ghiaia e il capo Zlatni Rat

Il motivo maggiormente rappresentato sulle cartoline croate è Zlatni rat, la spiaggia maggiore e più famosa a forma di collo di cigno che si estende verticalmente nel mare per 500 metri. La consistenza della celebre spiaggia assomiglia a quella dell’oro colato e sotto l’influsso dei venti o delle correnti marine cambia la propria forma e posizione da un lato all’altro. Vista la sua peculiare bellezza e forma specifica è diventata l’emblema di Bol e della Croazia.